Hai l'età per bere legalmente
bevande alcoliche?
NO
(Richiesto) Acconsento al trattamento dei dati personali - Informativa
(Facoltativo) Acconsento al trattamento dei dati per fini commerciali e di marketing - Privacy
Spirito
Italiano
S C R O L L
Come nasce la grappa

Le fresche bucce d’uva arrivano in distilleria dove vengono conservate in grandi tunnel di plastica alimentare, dopo essere state separate per vitigno e provenienza.
In questo modo sono preservate dall’ossidazione e dai batteri per mezzo dell’esclusivo metodo Grappasystem, brevettato dal Mastro Distillatore, che permette di conservarle perfettamente per diversi mesi.
L’aggiunta di lieviti selezionati segna il punto di partenza per la fermentazione alcolica. È nelle nostre esclusive colonne di rame che avviene la magia della distillazione e nasce la Grappa.

L'innovazione

A partire dalla vendemmia 2017 è stata introdotta un’innovativa tecnologia che permette di separare i vinaccioli e il pedicello dalle bucce d’uva.
L’impianto “Buccia Pura” prepara alla distillazione una materia prima senza parti legnose, riducendo la nota tannica e raggiungendo risultati di pulizia e fragranza mai conseguiti prima.

Forse non tutti sanno

Il nome Grappa deriva dal dialetto veneto “graspo” che definisce la struttura vegetale del grappolo, esprimendo così il forte legame con la materia prima: l’uva.
La Grappa è tutelata dalla legge italiana ed europea che dichiara che tale denominazione è riservata esclusivamente al distillato ricavato da uve prodotte e distillate in Italia.